UN ALTRO HAUGE, MA QUESTA VOLTA NON SCAPPA! Corvino rapidissimo sul nuovo "IBRA"

Lunedì 21 Giugno 2021 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Due giovani prospetti per il Lecce, entrambi dalla massima categoria del calcio danese. Due giovani già sui taccuni di tutti, due ragazzi già sulla bocca di molti!

Si tratta di Wahid Faghir, 17enne del Vejle, e di Tobias Bech, 19enne del Viborg, entrambi nel mirino del DS del Lecce e già in orbita delle rispettive squadre maggiori.

Corvino si è letteralmente buttato a capofitto su questa doppia trattativa, per non farsi “bruciare” stile Hauge dall'arrivo del Milan di turno, come l'estate scorsa quando il bomber norvegese venne “soffiato” al Lecce dai rossoneri, dopo una lunghissima trattativa del Lecce.

Tutti i fari sono puntati su Faghir, considerato nel calcio del Nord Europa l'erede naturale di Zlatan Ibrahimovic e accostato al Milan e all'Ajax quando era ancora quindicenne e sedicenne.

Nonostante i 17 anni Faghir ha già messo insieme una trentina di spezzoni e apparizioni con il suo Vejle, con 8 reti nel calcio dei “grandi” dopo le “valanghe” in quello dei baby. In Under 17 danese Faghir ha realizzato 5 reti in 6 partite, fatto che l'ha già portato direttamente a debuttare in Under 21 con un biennio di anticipo.

Bech, gigante di un metro e novanta con già alle spalle oltre cinquanta gare ufficiali e nove reti con il Viborg, dove ha debuttato nell'equivalente della Serie A danese che aveva appena 16 anni.

Come potete immaginare Faghir è una punta, mentre Bech è un esterno offensivo, all'occorrenza anche mezz'ala (NELLA FOTO SOPRA FAGHIR IN UNA GRAFICA CELEBRATIVA DEL SUO ATTUALE CLUB, FOTO SOTTO BECH IN AZIONE).