Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

FILM DELL'ORRORE E RISCATTO: è un'altra rimonta Lecce. FALCO ILLUMINA. La cronaca

Domenica 8 Dicembre 2019 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Un'altra rimonta dallo 0-2 per il Lecce che dopo il Cagliari riprende anche il Genoa. Questa volta è Falco l'uomo della provvidenza, con una rete e un assist per il 2-2 finale di Tabanelli. Ma in casa giallorossa resta un pizzico di amaro in bocca, per la vittoria sfuggita ancora una volta tra le mura amiche e nonostante la doppia espulsione di Agudelo e Pandev che ha costretto il Genoa in nove negli ultimi 13 minuti più recupero.

Film dell'orrore - Liverani punta su Babacar e La Mantia davanti, con Dell'Orco per lo squalificato Rossettini e Majer riproposto da titolare dopo l'infortunio. Incosistente l'approccio dei giallorossi, perchè il Genoa fa la partita. Al 5' Pandev si presenta da solo davanti a Gabriel ma finisce per essere ostacolato da Calderoni. I liguri continuano ad affondare dalle parti di Rispoli, infilato più volte in apertura. Ci prova solo Babacar di testa con una conclusione innocua. Al 31' arriva il vantaggio spite: pallonetto di Pandev da oltre trenta metri che beffa Gabriel, uscito fuori dai pali per anticipare Pinamonti in fuorigioco ma troppo frettoloso nel far ripartire una nuova azione immediatamente. Genoa padrone del campo, ci prova ancora con Agudelo e Ghiglione e poi raddoppia in chiusura di tempo. Lucioni aggancia Pandev in area (il difensore ammonito sarà anche squalificato), dal dischetto Criscito infila all'angolo alla destra di Gabriel con un sinistro imparabile. E' notte fonda per il Lecce.

Rimonta - Nella ripresa Liverani ridisegna il Lecce, con Tabanelli, Falco (al posto di un fischiatissimo Babacar) e Farias. E' il triplo cambio a scuotere i giallorossi che al 15' accorciano con un sinistro a "giro" di Falco da posizione defilata con il pallone che finisce all'incrocio dei pali opposto. Al 24' il Genoa resta in dieci per l'espulsione di Agudelo (doppio giallo) e un minuto dopo il Lecce pareggia con Tabanelli che di testa infilza Radu su assist di Falco. Al 32' ancora un rosso, questa volta per Pandev che prende due cartellini gialli in pochi minuti. Il Lecce carica a testa bassa ma non ne approfitta: solo La Mantia va vicinissimo al bersaglio grosso, con una scivolata su assist di Rispoli ispirato nuovamente da Falco. Il bomber del Lecce non ci arriva per un soffio e finisce con un altro pari casalingo.

TABELLINO

LECCE - GENOA 2-2

Marcatori: Pandev al 31' p.t., Criscito al 45' + 3' p.t., Falco al 15' s.t., Tabanelli al 25' s.t.

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Lucioni, Dell'Orco, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Majer (dal 1' s.t. Tabanelli); Shakhov (dal 14' s.t. Farias); La Mantia, Babacar (dal 6' s.t. Falco). (Vigorito, Riccardi, Vera Ramirez, Monterisi, Pierno, Dubickas, Gallo, Lo Faso, Imbula). Allenatore Liverani.

Genoa (4-3-2-1): Radu; Ghiglione, Romero, Biraschi, Criscito; Pajac (dal 45' + 2' s.t. Ankersen); Schone (dal 18' s.t. Cassata), Sturaro; Pandev, Agudelo; Pinamonti (dal 38' s.t. Favilli). (Marchetti, Jandrei, Goldaniga, Jagiello, Radovanovic, Cleonise, Rovella). Allenatore Thiago Motta.

Arbitro: Rocchi di Firenze (Costanzo-Peretti, IV Ufficiale Pasqua, VAR Banti, AVAR Liberti).

Note: spettatori 21740, di cui 2977 paganti e 18763 abbonati, espulsi Agudelo al 24' s.t. e Pandev al 32' s.t. per doppia ammonizione, ammoniti Pajac, La Mantia, Lucioni, Tachtsidis, Petriccione, Criscito e Tabanelli, angoli 8-3, recupero 3' p.t., 3' s.t.