MASSACRATI! Il Pisa demolito dal Giudice Sportivo: nel dopo-partita GAZZARRA DA TERZA CATEGORIA

Mercoledì 7 Aprile 2021 | Cosimo Carulli | News

MILANO - Mano pesantissima dal Giudice Sportivo della Serie B sul Pisa, a cui sono saltati i nervi durante e sopratutto dopo la gara con il Lecce, come rivela il referto arbitrale dell'arbitro Marinelli di Tivoli che ha stroncato il comportamento dei neroazzurri.

Squalificato addirittura per due giornate il tecnico Luca D'Angelo per aver rivolto espressioni irriguardose al Quarto Ufficiale dopo la notifica di un cartellino giallo per proteste al 31°. Al giallo, il quinto del campionato per D'Angelo, si è cumulato anche il rosso diretto per gli insulti. Dunque due giornate di stop.

Ma il finale di gara è stato assai più burrascoso con 5mila Euro di multa personale per il Direttore Generale Giovanni Corrado e 2mila per il Pisa per responsabilità oggettiva, più una squalifica sino al 20 aprile per il dirigente neroazzurro. Negli spogliatoi della “Arena Garibaldi”, infatti, secondo il referto di Marinelli sono volati insulti e addirittura minacce, toni intimidatori, indirizzati a tutta la squadra arbitrale, tra primo e secondo tempo e al termine della gara.