Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

TRAGEDIA e COMMOZIONE: Matteo ha smesso di inseguire il pallone, ora giocherà tra gli angeli

Sabato 6 Giugno 2020 | Cosimo Carulli | News

LIZZANELLO - Alla fine ha dovuto arrendersi a una malattia devastante, nonostante non avesse mai perso il sorriso e la voglia di giocare a calcio.

Il piccolo Matteo Gentile ha finito di lottare a soli otto anni, ha lasciato incredula la comunità di Lizzanello e Merine che ora si stringono attorno al dolore di mamma Valeria e di papà Andrea (SOTTO IL POST UFFICIALE DEL COMUNE DI LIZZANELLO).

Matteo combatteva con una malattia oncologica micidiale capace di aggredire tutto il suo corpo. Lo ha fatto con tenacia e con il sorriso sino ad oggi, senza dimenticare mai la sua passione per il calcio, che era anche la passione di papà Andrea, psicologo del progetto di calcio integrato "Pioggia di gol" voluto dalla scuola calcio "Levante Caprarica" e destinato ai bambini con disabilità (SOTTO IL POST UFFICIALE DELLA SCUOLA CALCIO DOVE MATTEO AVEVA FATTO IL SUO "PROVINO" DA PICCOLO CALCIATORE).