Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

BRAGLIA DI FUOCO: "Di Piazza male, gioca isolato. Dai miei errori grossolani"

Sabato 10 Novembre 2018 | Matteo Bottazzo | Ospiti

COSENZA - A fine gara ha parlato con i giornalisti il tecnico del Cosenza Piero Braglia. Ecco la nostra intervista.

Primo tempo - "Ci siamo ammazzati da soli, con errori di interpretazione gravi. Ci eravamo detti di stare attenti alla velocità di Palombi ma l'abbiamo perso lasciandolo solo. Abbiamo sbagliato molte misure nello stare in campo, i colpevoli siamo tutti, io per primo".

Testa - "Avevamo ripreso la partita, ma a un certo punto ci vuole testa. In questa fase come gira il vento prendiamo subito gol, giochiamo e sprechiamo tutto con valutazioni sbagliate dei singoli episodi e usciamo sempre senza punti".

Problemi di organico? - "Non voglio sentire parlare di problemi di organico, ho accettato di allenare questi ragazzi e non esistono problematiche sulle loro qualità. Abbiamo semplicemente fatto una miriade di errori gratuiti. Non puoi far entrare uno come Falco dritto per dritto, esiste anche il fallo: ecco, dall'inizio alla fine abbiamo rovinato tutto con degli errori nostri".

Lecce - "Non ne parlo, ho tanti problemi, non mi interessa la prestazione dei nostri avversari".

Soluzione Di Piazza - "Matteo aveva fatto una buona settimana su alcuni movimenti, attaccando gli spazi. Maniero aveva mal di schiena, non possono mica giocare sempre gli stessi e ha avuto una opportunità. Il suo problema è che tende ad isolarsi dal gioco e noi perdiamo un elemento, giochiamo con uno di meno. Per rispetto gli ho fatto finire il primo tempo e poi l'ho tolto, il cambio si poteva fare anche prima".