Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

"ORO" DI LECCE: Palombi, come lui un avvio solo dei grandi bomber. I PARAGONI, I NUMERI

Giovedì 22 Novembre 2018 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Simone Palombi è sulla strada giusta per portare il Lecce in alto. La punta scuola Lazio (in prestito con diritto di riscatto in favore del Lecce e controriscatto in favore dei biancocelesti) in questo avvio di campionato ha fatto meglio di molti calciatori che hanno legato al Lecce i momenti chiave delle rispettive carriere, scrivendo la storia del club giallorosso.

Meglio dei 6 gol realizzati in 12 giornate da Palombi hanno fatto in tempi più o meno recenti solo Francioso e Chevanton, 7 e 8 reti in B nelle stesse partite. Dietro alla punta romana ci sono però i numeri di Tiribocchi, Osvaldo, Sesa, Vucinic, Bojinov e persino Pasculli (stessi gol in 12 giornate, ma con un rigore).

Palombi è ora sul podio della classifica cannonieri della B, con Coda del Benevento appaiato al terzo posto, a una rete da Mancuso del Pescara, a tre da Donnarumma del Brescia che ha già preso il largo tra i bomber con 9 centri in 11 partite (il Brescia ha pure riposato).

Non solo: Palombi è già adesso a due reti soltanto dal record personale di marcature in campionato, stabilito alla Ternana due stagioni addietro con 8 reti. Allenatore di quella Ternana nel momento decisivo del campionato? Ovviamente Fabio Liverani...