AMBO SECCO! Per Lecce-SPAL l'arbitro del caos di LAZIO-LECCE. Con la famiglia di SALERNO...

Giovedì 8 Aprile 2021 | Marco Errico | News

ROMA - Il designatore della CAN di A e B Rizzoli ha scelto l'analista finanziario classe 1981 Gianluca Manganiello della Sezione di Pinerolo per il delicatissimo Lecce-SPAL di sabato alle 14 in “Via del Mare”.

Manganiello è nell'organico degli arbitri di Serie A dalla stagione 2017/2018 e sino al termine dello scorso campionato aveva già raccolto ben 53 gettoni in campionato. E' il primo arbitro della piccola Sezione AIA di Pinerolo ad aver raggiunto nella storia dell'AIA il traguardo della Serie A.

Un fischietto certamente affidabile per il giudizio del designatore, un po' meno quando si tratta di dirigere il Lecce.

Lo scorso anno Manganiello è finito sulla bocca di tutti, anche del suo stesso designatore che ne ha censurato l'operato ammettendone pubblicamente gli errori, per aver fatto rischiare la ripetizione a Lazio-Lecce, in cui ha punito con una punizione indiretta il tiro a rete di Lapadula dopo la respinta di un calcio di rigore di Babacar da parte del portiere Strakosha, privando il Lecce non solo del gol del pareggio momentaneo ma anche della eventuale ripetizione del calcio di rigore. Nel finale di gara Manganiello completò l'opera con un calcio di rigore in favore della Lazio per un fallo di Calderoni molto contestato dal Lecce.

Manganiello è poi di origini meridionali e salernitane per la precisione: il padre è uno dei tanti nostri conterranei che hanno preso la strada del Nord Italia negli anni del boom economico. Le origini di Manganiello sono a Pattano, frazione di Vallo della Lucania, provincia di Salerno.