Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

IL LECCE E' UNA FURIA. MELUSO: "vergogna arbitrale, un abruzzese può tifare per il Pescara in A"

Lunedì 5 Novembre 2018 | Matteo Bottazzo | News

PESCARA - Dopo un Pescara-Lecce così prende la parola il DS Mauro Meluso, che scende in Sala Stampa a nome della società per tornare sull'arbitraggio di Di Paolo di Avezzano.

Giornata storta sotto gli occhi di tutti - "Non c'è che dire, sinceramente la designazione di un arbitro della stessa regione della squadra di casa già mi aveva lasciato molto perplesso. Anche io vivo in Abruzzo, conosco la zona, ad Avezzano è normalissimo tifare Pescara e sperare che una squadra del territorio faccia la Serie A. Di Paolo ha assunto decisioni incomprensibili, dal primo all'ultimo minuto, non ha espulso Campagnaro evitando di assegnarci un rigore nel finale di primo tempo, episodio che per l'espulsione di un centrale difensivo poteva cambiare gli equilibri della partita. Poi ha completato la prestazione negativa con una espulsione discutibilissima ai danni di Meccariello, punito una seconda volta con il giallo per un fallo veniale a centrocampo. Vorrei ci fosse più attenzione, più rispetto verso il Lecce che sino a prova contraria onora la Serie B con grandi prestazioni. E per questo merita rispetto".