Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

ORGOGLIO MAJER: "Milan da affrontare come in guerra, metro su metro. Faremo punti"

Giovedì 17 Ottobre 2019 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Non ha giocato neppure un minuto negli impegni della sua Slovenia per le Qualificazioni agli Europei ma è contento ugualmente, di essere rientrato nel grande giro della Nazionale grazie al Lecce.

Parliamo di Zan Majer che oggi ha parlato in Sala Stampa. Ecco la nostra intervista.

Esperienza - "E' sempre un piacere andare in Nazionale, anche se mi dispiace non essere stato protagonista. Mi alleno e lavoro per questo, ma davanti ho calciatori importanti come Krin e Kurtic. E' dura, rispetto le decisioni del mister".

Titolare inamovibile - "Sono contento, il mister Liverani mi sta permettendo di esprimermi, di vivere questa esperienza. Non me lo aspettavo, sono contentissimo di essere protagonista di uno dei campionati più competitivi al mondo".

Milano amara - "Questa volta ho delle buone sensazioni rispetto alla gara con l'Inter: stiamo lavorando duramente, verrà fuori una grande gara".

Top e flop - "Con il Napoli ho fatto una bella gara, con la Roma meno".

Prospettive - "Sarà un Lecce pronto a combattere come in guerra, andremo lì a giocare metro su metro. Se giochiamo alla morte su ogni pallone possiamo fare risultato. Del Milan mi piace Rebic, uno capace di far cambiare passo a una squadra intera".

Gol - "E' sempre difficile per me, non gioco vicinissimo alla porta, sono contento già del gol fatto in Coppa Italia. Non ho obiettivi di reti, spero di giocare bene, sarebbe già importante per i compagni".

Lotta salvezza - "Lotteremo con Verona, SPAL, Brescia e qualcun altro. Noi dobbiamo pensare a noi stessi, continuare questa crescita, abbiamo un bel gruppo, su questa base possiamo costruire la salvezza".