Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

SASSUOLO A PEZZI: "saltano" DUE BIG. De Zerbi: "assenze pesanti, Lecce con una identità precisa"

Sabato 2 Novembre 2019 | Marco Errico | Ospiti

SASSUOLO - E' un Sassuolo in piena emergenza, quello che si presenterà domani pomeriggio al "Via del Mare" senza otto convocati.

La rifinitura di questa mattina al "Mapei Football Center" ha dato la sentenza: fuori anche Caputo e Magnanelli, dopo i forfait di Chiriches, Bourabia, Ferrari G. M., Mazzitelli, Pegolo, Rogerio e Tripaldelli.

A Lecce, dunque, si vedrà una formazione parecchio sperimentale, come ha lasciato intendere alla vigilia il tecnico Roberto De Zerbi. Ecco le sue parole prima della partenza per la trasferta di Lecce di domani alle 15 (FOTO SOPRA DAL NOSTRO ARCHIVIO DE ZERBI SULLA PANCHINA DEL FOGGIA IN UN FOGGIA-LECCE).

Verso Lecce, parla De Zerbi - "Il Lecce è una squadra coraggiosa che ha fatto sempre bene, anche quando ha perso. Ha una identità chiara che parte dalla C. Nel loro stadio a volte mi è andata bene, a volte no, c'è molto calore, mi fa piacere ritrovarli in A. Dobbiamo giocare come nel primo tempo con la Fiorentina mercoledì, cercando di produrre calcio. Con Magnanelli e Caputo perdiamo due pedine importanti, ma siamo forti e possiamo superare le difficoltà. Caputo non parte nemmeno, ha provato a stringere i denti ma non ce la fa, Magnanelli viene in panchina ma probabilmente non è utilizzabile. Bourabia va verso il rientro, ma per questo turno lo mandiamo con i ragazzi delle giovanili a fare minutaggio. Davanti ci sarà Defrel".