Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

UN MILIONE DI EURO di medicinali illegali per doparsi: CLAMOROSO BLITZ dei Carabinieri

Mercoledì 18 Luglio 2018 | Marco Errico | Cronaca

CORIGLIANO D'OTRANTO - Un milione di Euro di medicinali e anabolizzanti per migliorare e forzare le performance sportive e fisiche.

E' quanto hanno sequestrato i Carabinieri della Stazione di Corigliano d'Otranto coordinati dai loro colleghi del Nucleo Radimobile di Maglie e dai militari del Nucleo Antisofisticazione che hanno messo le mani su un sequestro mai visto in Puglia di prodotti per "pompare" il fisico, quasi tutti di provenienza asiatica, tutti di provenienza illecita e dannosi per l'organismo se assunti senza una logica medico sportiva (FOTO SOPRA DI PROPRIETA' DEI CARABINIERI DI LECCE).

Era un vero e proprio centro per doparsi, un box auto trasformato in un deposito di medicinali da Luigi Sfragara, 31enne di Galatina, e Valeria Chirilli, 24enne di Cursi.

297 fiale di nandrolone (praticamente siamo agli stessi livelli degli effetti di cocaina e eroina), che in farmacia passerebbe solo con doppia ricetta e il massimo dei controlli, 13 fiale di ketamina, 200 compresse di efedrina, 2500 fiale di steroidi anabolizzanti e altre 2mila compresse di ormoni, oltre a una enormità di altri medicinali per aumentare la potenza muscolare.

Le forze dell'ordine hanno arrestato anche Alessia Esposito, 29enne di Gallipoli, Daniele Morello, 32enne di Alezio e Stefano Nunziato, 33enne piemontese residente a Melissano.