DUBICKAS: addio Nazionale con un tonfo. Agli Europei INGUSCIO, direttamente dall'amata ARADEO

Giovedì 19 Novembre 2020 | Cosimo Carulli | News

POLA - Si è chiuso nel peggiore dei modi a Pola in Croazia il percorso di Edgaras Dubickas nella Nazionale Under 21 lituana che tanto ha fatto viaggiare il giovane "gigante" d'attacco del Lecce in questo ciclo dell'Under 21.

Ciclo che si è chiuso con il 7-0 della Croazia ai poveri lituani, già fuori da ogni possibilità di qualificarsi agli Europei di categoria (nel girone l'ha spuntata la Repubblica Ceca, la Lituania ha chiuso penultima con dietro solo San Marino).

Dubickas mette nel cassetto dei ricordi la maglia della Nazionale Under 21 con undici presenze e una sola rete ufficiale, proprio al San Marino in questo girone di Qualificazione agli Europei.

Nell'ultima occasione utile Dubickas è entrato ad inizio secondo tempo con la maglia numero dieci sulle spalle, senza poter ovviamente cambiare il corso degli eventi (all'intervallo la situazione era già sul 3-0).

Non saliranno di categoria in Nations League, invece, i "leccesi" Guillermo Giacomazzi, Davide Mazzotta e Alessandro Zinnari, tutti collaboratori tecnici del CT Devis Mangia, alla guida della Nazionale di Malta.

La selezione dell'isola doveva battere Far Oer con due reti di scarto per conquistare il salto di categoria in Nations League, ma è stata inchiodata sull'1-1 dopo essere andata anche in vantaggio. Malta, comunque, con questo pareggio ha infilato un filotto storico di sette risultati utili di fila tra gare ufficiali e amichevoli, tutte gare con Mangia e la truppa di salentini nella squadra tecnica.

Sarà invece agli Europei direttamente dalla sua Aradeo il tecnico Cosimo Inguscio, Vice del CT dell'Ungheria Rossi, selezionatore dei magiari che hanno battuto 2-1 a Budapest nel play off decisivo la più quotata Islanda staccando un pass a sorpresa per Euro2020.

A causa del coronavirus che ha fermato il tecnico "titolare" è stato proprio il Vice Inguscio a guidare i suoi dalla panchina in occasione di questa vittoria storica per tutto il movimento calcistico ungherese.