Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

STICCHI DAMIANI (a SportItalia) mette le ali al Lecce: "noi l'Atalanta? Stiamo lavorando, chissà..."

Giovedì 20 Febbraio 2020 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Ad alimentare i sogni del popolo giallorosso, sempre col solito giudizio, i piedi per terra e senza voli pindarici, ci pensa Saverio Sticchi Damiani al fischio finale di Atalanta-Valencia di Champions League, intervenendo in diretta su SportItalia. Ecco le sue parole riassunte per voi.

Futuro da Atalanta - "Gli ingredienti per fare bene a Lecce ci sono, gli spettatori ci seguono ovunque, anche a Roma saremo seguiti da migliaia di tifosi, la società è sana, abbiamo un gruppo di giovani di proprietà interessantii. Magari siamo all'inizio di un percorso come quello dell'Atalanta, chissà... Loro sono da studiare, da imitare sempre. Sono anche uno spettacolo per il calcio italiano, vederli giocare così in Europa è un bene per tutti. Il loro progetto è certamente da copiare integralmente, la famiglia Percassi ha la mia stima e anche un po' della mia invidia".

Situazione in campionato - "E' un bel momento, ma pensate un po' come saremmo in basso se non avessimo avuto questo picco di tre vittorie di fila. Il Genoa sta facendo bene, non riusciamo a staccarci, quindi è tutto in discussione, dobbiamo lavorare durissimo".

Visite - "A Roma saranno con noi in Tribuna i Negramaro, nostri tifosi".

Situazione Liverani - "Va via solo per un top club italiano, è il nostro accordo. Ci sono due anni di contratto altri, c'è sintonia sul progetto, l'ideale sarebbe andare avanti, ma se dovesse avere una opportunità importante, una chiamata del grande calcio è nostro dovere valutarla con lui. Senza top club lavorerà con noi, indipendentemente dalla categoria".