Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova FIDEIUSSIONE PRONTA per il Lecce. Nessun rischio in casa giallorossa

Giovedì 30 Agosto 2018 | La Redazione | News

LECCE - Con un importante anticipo sui tempi stabiliti dalla Lega Serie B e dalla FIGC, il Lecce presenterà ad inizio della prossima settimana una nuova fideiussione a garanzia della iscrizione al campionato di Serie B.

Nella stessa situazione della società giallorossa ci sono anche il Palermo di Zamparini e una dozzina di società di C.

I fatti - Le società che dovranno presentare nuovamente la fideiussione si erano rivolte e l'avevano ottenuta dalla "Finworld", all'epoca della richiesta regolarmente iscritta all'albo delle finanziarie autorizzate dalla Banca d'Italia al rilascio di polizze fideiussorie. Nel frattempo, per altre vicende giudiziarie dei suoi vertici, "Finworld" è stata esclusa dagli operatori finanziari autorizzati con un provvedimento del Consiglio di Stato che ha interdetto dall'operare la società, per cui di conseguenza le fideiussioni non sono più riconosciute come valide dalla FIGC e dalla Lega di appartenenza. E' seguito dunque un nuovo comunicato delle istituzioni sportive che consente alle società di formalizzare le nuove garanzie entro un mese. Ma il Lecce ha chiuso l'accordo con una nuova società operante nel settore e riconosciuta dalla Banca d'Italia e al massimo a metà della settimana prossima protocollerà tutte le documenetazioni richieste.

La nota ufficiale del Lecce - "L'Unione Sportiva Lecce con riferimento alla fideiussione depositata ai fini dell'ammissione al campionato di Serie B comunica che la stessa è stata rilasciata da soggetto all'epoca regolarmente legittimato all'emissione delle garanzie richieste e solo successivamente all'iscrizione al campionato cancellato dall'albo della Banca d'Italia per fatti sopravvenuti. A tal fine l'Unione Sportiva Lecce precisa di aver provveduto a dare mandato ad altro istituto di assoluta affidabilità al fine di provvedere al rilascio della fideiussione sostitutiva anticipando i tempi previsti dalla FIGC".

Le conseguenze eventuali - Essendo la vicenda indipendente dalla volontà delle società calcistiche, la Lega Calcio e la FIGC non attueranno nessuna sanzione su chi regolarizzerà tutto nei tempi previsti, mentre dopo la fine di settembre, in caso di mancata presentazione della fideiussione sostitutiva, le società eventualmente inadempienti saranno multate e penalizzate sino a ulteriore margine per la regolarizzazione".