Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

MORTE CEREBRALE: è una estate di sangue, 24enne muore tornando a casa dal mare

Sabato 22 Giugno 2019 | Matteo Bottazzo | Cronaca

LECCE - I medici hanno dichiarato la morte cerebrale del 24enne di Squinzano vittima ennesima di questa estate di sangue, Andrea Maggio il suo nome, che rientrava dal mare a bordo della sua moto sulla Casalabate-Squinzano, dove ha perso tragicamente la vita.

Il ragazzo ha lottato per sopravvivere in condizioni disperate dopo l'impatto, ma al "Vito Fazzi" è arrivato con tutti i parametri vitali azzerati e in coma irreversibile.

Tutto è accaduto sulla strada del mare, dopo uno scontro tra la sua moto e una Fiat Panda: un violentissimo incidente che ha distrutto i mezzi e sbalzato il ragazzo sull'asfalto.

Sul luogo dell'ultimo drammatico incidente anche i Carabinieri che adesso dovranno ricostruire la dinamica per comprendere le reali responsabilità del sinistro mortale.

Il giovane era un brillante studente di medicina e chirurgia all'Università di Bari.