+++ "EL DIEZ. EL MAS GRANDE". E' la fine del mondo: è morto MARADONA +++

Mercoledì 25 Novembre 2020 | Cosimo Carulli | Editoriali

TIGRE - Per la generazione di chi è costretto a scrivere questa notizia si può dire che è finito tutto, è finito il mondo, è morto il calcio: è morto Diego Armando Maradona.

Nella sua casa di Tigre, a pochi chilometri da Buenos Aires, il "Pibe de Oro", il "Diez" per eccellenza, il "mas grande jugador del mundo", il più grande calciatore di tutti i tempi ci ha lasciati a sessant'anni appena compiuti.

Immenso, unico, praticamente una divinità, ha subito un arresto cardiocircolatorio durante la convalescenza successiva all'operazione alla testa del 2 novembre scorso resasi necessaria per eliminare un coagulo di sangue formatosi dopo una caduta accidentale.

E Maradona era caduto tante volte: con la cocaina, con gli eccessi col cibo (due volte era stato operato per strapparlo alla bulimia), con l'alcool, con le donne.

Mai era caduto con il genio che l'ha portato sul tetto del mondo. Per noi era semplicemente il più grande. Con tutti i suoi eccessi (FOTO SOTTO CON I CONNAZIONALI BARBAS E PASCULLI).