Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

ORRORE: 22enne moldava chiude il figlioletto in una busta e lo seppellisce. SCATTA L'INCHIESTA

Sabato 30 Marzo 2019 | Marco Errico | Cronaca

CIRO' MARINA - Rintracciata nel Salento, in casa di una famiglia salentina in cui si era trasferita per fare da badante, dopo aver occultato il cadavere e seppellito il corpicino del suo bambino in un giardino di una casa di Cirò Marina, nel crotonese.

Con le accuse pesantissime di infanticidio e occultamento di cadavere una 22enne moldava è stata raggiunta dai Carabinieri calabresi in un paesino alle porte di Gallipoli, nel Salento.

I fatti risalirebbero a Natale, quando la ragazza avrebbe chiuso in una busta di plastica e seppellito in un giardino di un'abitazione di Cirò Marina il suo piccolo appena nato.

La giovane avrebbe già ammesso le sue colpe ai Carabinieri, sostenendo che il piccolo fosse nato morto. Sarà l'autopsia sui resti del povero neonato a chiarire le responsabilità della giovane donna e le cause della morte del piccolo.