Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Su SoloLecce.it. LE PAGELLE POCO SERIE. Non prendetele sul serio

Giovedì 5 Dicembre 2019 | Cosimo Carulli | News

FERRARA - Ecco anche per questo turno di Coppa Italia TIM le pagelle poco serie di SoloLecce.it. Da non perdere, ma anche da non prendere troppo sul serio..., mi raccomando!

VIGORITO - Arrugginito e si vede. Sul primo gol gli manca la reattività, sugli altri del primo tempo potrebbe applicarsi meglio. VOTO 5.

BENZAR - Arrivederci. Con una prestazione scandalosa dimostra tutto il suo valore. VOTO 4.

FIAMOZZI - Piede "caldo", almeno lui conosce come si fanno le due fasi. Mette dentro qualche bel cross, dimostrando di avere alle spalle un periodo allucinante della sua vita, ossia un infortunio tremendo. VOTO 6.5.

RICCARDI - Non ci mette mai il piede, si fa sfilare, si fa affiancare. E' un atteggiamento normale? Un difensore contrasta. Di solito. Siamo esterrefatti. VOTO 4.

ROSSETTINI - In vacanza. Atteggiamento sbagliato. VOTO 4.

DELL'ORCO - Almeno esce dal terreno di gioco sudato. Si impegna in copertura. VOTO 5.5.

PETRICCIONE - Predica nel deserto, si abbatte e si affloscia appena intuisce la canzone suonata dai compagni di squadra, una marcia funebre. VOTO 5.5.

MAJER - Rientra dopo l'infortunio e può bastare già questa notizia a rallegrarci. Gioca palloni intelligenti. VOTO 6.

IMBULA - Impresentabile. Gioca un primo tempo saltato anche dal magazziniere della SPAL. Quando i padroni di casa si fermano, per non umiliarlo, nella ripresa scende in campo come sulla spiaggia: prende il pallone e tira. Elemento inutile alla causa. VOTO 4.

VERA RAMIREZ - Pulcino bagnato. Esce alla distanza, combinando pasticci e segnalandosi per qualche buona accelerata. VOTO 5.

LO FASO - Quando serve sparisce dai radar, nonostante il gioco di Liverani, di prassi, debba passare dal trequartista. Presenza praticamente inconsistente. VOTO 4.

MASELLI - Benvenuto nel calcio professionistico. SENZA VOTO.

LAPADULA - Una povera anima in pena in mezzo a tanti turisti per caso. VOTO 7.

DUBICKAS - Logorato dal tantissimo impegno stagionale non si stanca troppo, non sia mai. Si risparmia per i prossimi impegni, deliziandoci con una mossa dello "scorpione" alla Ibrahimovic con cui sfiora il gol. Esce con pantaloncini e maglietta lavati e stirati. Così come era entrato. Indecente. VOTO 4.

LIVERANI - Da questa testata può farsi dire di tutto, visto quanto l'abbiamo sostenuto e quanto lo sosterremo. Sempre. Per esempio il Lecce di ieri è la dimostrazione che senza la sua guida in panchina in campionato avrebbe fatto al massimo quattro punti sin qui. Tutto ciò premesso la smettesse a ogni vigilia di Coppa Italia di andare in Sala Stampa a raccontare la storiella del passaggio del turno per poi dire il giorno dopo l'esatto contrario. Se ci ha preso per scolaretti da prendere in giro marca male. Le parole ed il rispetto per tutte le parti di questo ingranaggio vengono anche prima del Lecce senza capo nè coda che manda in campo a Ferrara. Su cui potremmo dire tanto, ma su cui signorilmente ci asteniamo per decenza. VOTO 4.