Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

FALCO, videochat con le giovanili: "svincolato dal Bari a 15 anni. Piangevo tutte le notti"

Venerdì 5 Giugno 2020 | Marco Errico | Settore Giovanile

LECCE - Non solo capitan Mancosu (CLICCA QUI PER L'ARTICOLO CHE LO RIGUARDA).

Anche Filippo Falco è intervenuto oggi in una videochat organizzata dal Responsabile del Settore Giovanile del Lecce Gennaro Delvecchio. E anche Falco ha raccontato tanti aneddoti particolari della sua vita da calciatore. Eccoli per voi.

Falco in videochat con i baby, le sue parole - "Mi sono ritrovato svincolato dal Bari a 15 anni, ho vissuto momenti brutti, piangevo tutte le notti, nessuno mi voleva. Pensavo di dover abbandonare i miei sogni, la gente mi diceva di lasciar perdere, anche per l'altezza, per il fisico. Ma non ho mollato e ora affronto i momenti negativi con altra mentalità, da ragazzo grande che ne ha viste tante. Non bisogna mollare mai, davanti alle sconfitte personali bisogna ripartire il giorno dopo. Avevo il mister Raimondo Marino che mi faceva calciare sul secondo palo a giro dopo aver aggirato una serie di 'cinesini'. E' un movimento che faccio spesso ancora, l'ho imparato da ragazzino".