Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

ESCLUSIVO: tutta la verità su CHIRICO'. L'agente non lo vuole in C, può sbloccare tutto solo lui. I RETROSCENA

Martedì 21 Agosto 2018 | La Redazione | News

LECCE - E' vero, la trattativa per portare Mino Chiricò alla Ternana esiste, avanza, sui piani societari e dirigenziali, ma non ha fatto i conti con alcune fortissime resistenze.

L'entourage del calciatore ancora in mattinata, oggi, si dice contrario a un trasferimento di Chiricò in Serie C, anche in una piazza ambiziosa e molto probabilmente in corsa per una immediata risalita o per via del ripescaggio o sul campo.

Questo è quanto ci trapela, lo spunto che offriamo ai nostri lettori: è vero, c'è una trattativa complessa, per portare Chiricò a Terni con un prestito oneroso con l'obbligo di riscatto della proprietà in caso di Serie B. Ma è anche vero che non può essere certo, ad oggi, un trasferimento di Chiricò in C, dove sente di essere inadeguato alla categoria e meritevole di maggiori attenzioni.

Una situazione che non sposta di una virgola la posizione che abbiamo assunto nella nostra anteprima dell'11 agosto scorso: comunque vada a finire con la Ternana Chiricò non farà parte del Lecce ai nastri di partenza del campionato di B 2018/2019 (CLICCA QUI PER LA NOSTRA ANTEPRIMA).

La fase di stallo attuale la può sbloccare solo lo stesso Chiricò: andare via, accettare la C, togliere il disturbo e il "problema" potrebbe essere dimostrativo della sua maturità (che dice di avere rispetto alle "cazzate" di gioventù, come le ha definite lui stesso). Non cambierà la sostanza, perchè certamente non resterà a Lecce, ma potrebbe parzialmente riabilitarlo. Perchè il suo futuro non sarà certamente giallorosso.