Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Su SoloLecce.it. LE PAGELLE POCO SERIE. Non prendetele sul serio

Giovedì 26 Settembre 2019 | Cosimo Carulli | News

FERRARA - Ecco anche per questo turno di campionato le pagelle poco serie di SoloLecce.it. Da non prendere troppo sul serio..., appunto.

GABRIEL - In crescita. Inizia male con un altro tiro da fuori che lo fa secco come sempre, poi alza il muro. VOTO 6.5.

RISPOLI - Traballa, eccome se traballa. VOTO 5.5.

LUCIONI - Guida sicura. VOTO 7.

ROSSETTINI - Anche lui tiene bene. VOTO 6.5.

CALDERONI - Canestro da tre punti. Cambia l'inerzia. VOTO 7.

TABANELLI - Sempre il solito: di lotta e di governo, ci mette ogni parte del corpo. VOTO 6.5.

PETRICCIONE - Liverani gli ha sussurrato tutta la settimana "Mi ritorni in mente", di Lucio Battisti. Qualche sbavatura in avvio in uscita, quando Liverani dai sussurri passa alle urla feroci. VOTO 6.5.

MAJER - Monumentale. VOTO 8.

IMBULA - Fa quel che serve, col pilota automatico. Talento vero. Qualche altra settimana e sarà il re della foresta. VOTO 6.5.

MANCOSU - Nella "Banda della Magliana" lui era "Il Freddo". Si fa perdonare il solito approccio degli ultimi tempi, con qualche pallone perso di troppo. Condonato dalla doppietta. VOTO 8.

BABACAR - Pantera. Elemento insostituibile. Punto. VOTO 7.5.

SHAKHOV - Quando entra il Lecce passa al doppio trequartista. Carbura lentamente per entrare in partita, Liverani lo sommerge di "vaffa"... VOTO 5.5.

FALCO - Vede gente alta e grossa davanti e gira al largo. Non è serata. VOTO 5.5.

LA MANTIA - Spiccioli per tenere alta la squadra. SENZA VOTO.

LIVERANI - E' un sadico, ci prova gusto: ogni volta che qualche "tifosetto" da poltrona o qualche opinionista con cultura calcistica ottocentesca prova a silurarlo per una giornata no del Lecce (con il Napoli) lui risponde subito dominando la scena tattica. VOTO 8.