Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LIVERANI lo sa: "Mihajlovic? Come me, non vuole perdere neanche a biliardino... Ma possiamo solo vincere"

Sabato 25 Luglio 2020 | Marco Errico | News

LECCE - Fabio Liverani non si aspetta sconti da un Bologna già tranquillo e chiede ai suoi una prova di attenzione e sacrificio.

E' in sintesi il pensiero del tecnico alla vigilia di un delicatissimo Bologna-Lecce. Ecco le sue parole.

Alto livello - "Con il Brescia abbiamo fatto una prima mezz'ora di grandissimo livello, creando quattro o cinque occasioni limpide, con personalità e  chiudendo il primo tempo con due gol di vantaggio. Nei primi venti minuti della ripresa invece siamo andati in difficoltà e queste sono situazioni che dobbiamo evitare per il futuro".

Solo vincere - "Sappiamo che a Bologna avremo un solo risultato a disposizione. E' evidente che non dipende solo da noi, ma è altrettanto evidente che dobbiamo provarle a vincere tutte, pensando sempre partita dopo partita senza guardare troppo lontano. Sarà una gara molto difficile, perchè il Bologna due settimane fa ha vinto a Milano con l'Inter con una grande prestazione, ha qualità e un allenatore bravo e preparato. Li affronteremo con il rispetto e l'umiltà di una squadra che è dietro in classifica, ma con la fame di chi deve raggiungere un obiettivo".

Ritiro - "A parte Rossettini che è difficile da poter mettere in campo, gli altri stanno facendo dei progressi e li valuteremo giorno per giorno anche nel ritiro prima di Udine. Li ho convocati tutti anche in vista del ritiro di Coverciano anche perchè comunque in questi momenti è sempre bene stare tutti insieme".

Genoa - "Non dobbiamo lasciarci condizionare dal risultato degli altri. Il risultato del Genoa comunque non ci salva e non ci condanna, perchè poi ci sarà la nostra partita".

Mihajlovic - "Sinisa caratterialmente è un po' come me, non vuole perdere nemmeno a biliardino e quindi mi aspetto una gara combatuta e tosta, come è giusto che sia. Il Bologna già raggiunto il suo obiettivo ma non vuol dire che sarà una partita semplice, perchè anche le differenze di classifica hanno un peso. Quindi sappiamo che a Bologna dovremo fare una partita straordinaria, per pensare di poterla vincere".

Sacrificio - "Lapadula non si allena bene dalla prima partita con il Milan. Ci sta dando una mano, ci ha dato la sua disponibilità ancher perchè non abbiamo numericamente giocatori e quindi lo ringrazio per lo spirito. Ma sappiamo che non può essere il Lapadula al cento per cento che ci aspettiamo".

Poi l'Udinese - "La squadra di Gotti a 39 punti, è già un bel passo avanti rispetto alle altre. Se farà punti anche con il Cagliari può considerarsi fuori pericolo".