Su SoloLecce.it. STICCHI DAMIANI, è una "lettera" d'amore ai tifosi: "sudati tutti i punti. Retrocede la settima tifoseria più calda d'Italia"

Domenica 2 Agosto 2020 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Ecco a fine stagione le parole del Presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani rivolte soprattutto ai tifosi giallorossi.

Ringraziamenti - "Sembra strano farlo dopo una retrocessione ma devo fare dei ringraziamenti. Alla nostra gente, persone incredibili che ci sono state sempre vicino. Loro sono la cosa più bella di questa Serie A: retrocede la settima tifoseria più numerosa e calorosa d'Italia, credo che la A abbia avuto beneficio dal nostro passaggio, dal conoscere tanto calore. Poi voglio ringraziare i soci, il tecnico, i ragazzi. Li ho visti distrutti, dispiaciuti, li ho ringraziati a uno a uno perchè chi suda la maglia e la onora va ricordato sempre. E questa è la retrocessione della dignità e dell'orgoglio, due parole che voglio ripetere forti. Dignità e orgoglio, senza che nessuno abbia regalato niente a questi ragazzi, a questa società e a questi tifosi. Abbiamo fatto quel poco o tanto che è stato, 35 punti, tutti con una goccia di sudore una sopra l'altra, sudandoceli tutti. Tutti. E' motivo d'orgoglio: abbiamo fatto una Serie A facendo bella figura, facendo conoscere i nostri valori, l'onestà dei bilanci e la trasparenza dei conti, la voglia di fare calcio e di essere anche particolarmente spregiudicati sul campo".

Non è anno perso - "Per tutti questi motivi non è un anno perso: la Serie A ha valorizzato il nostro patrimonio tecnico di proprietà, è servita ad adeguare lo stadio per i prossimi anni, a valorizzare i giovani e a farne esordire uno stasera in A. E' una Serie A che non passa e se ne va, ci ha reso più uniti tra noi, come soci, più uniti con la gente, più uniti con il territorio. Ripartiremo da tutto questo, per un progetto serio e ancora più importante. Non è un anno perduto, continueremo senza mollare niente, neanche un centimetro, sino a quando la gente ci trasmetterà affetto e comprenderà i nostri sforzi da primi tifosi del Lecce. E' una retrocessione dolorosa, da cui ripartiremo ancora più forti. Grazie a tutti".