FINALE DA "CORRIDA", RODRIGUEZ DELGADO "SFONDA" IL TORO: Lecce, che rimonta! La cronaca

Domenica 24 Gennaio 2021 | Marco Errico | News

LECCE - Una “perla” abbagliante di Rodriguez Delgado (ancora lui!) al 90' mette le ali al Lecce e permette ai giallorossi di fermare l'Empoli capolista, dopo una gara di sofferenza estrema. Toscani avanti con Haas e l'ex La Mantia, riacciuffati nel finale da Mancosu e dallo spagnolo “fiammeggiante” del Lecce.

Novità - Corini lancia subito nella mischia Pisacane e Nikolov che dopo appena cinque minuti rimedia il suo primo giallo italiano dopo un paio di brutti falli. L'Empoli parte con personalità da grande, conquista la supremazia territoriale e la manterrà per oltre un'ora. Ci prova due volte Bajrami ma la mira del trequartista svizzero è imprecisa. Poi al 28' gli ex Fiamozzi e La Mantia confezionano un'altra occasione: cross dell'esterno, sinistro al volo della punta che trova Gabriel sul primo palo ben piazzato.

Dominio - Con il passare dei minuti la supremazia ospite si trasforma in dominio. E al 33' inevitabile arriva il vantaggio della capolista: angolo di Stulac, Haas anticipa Lucioni e Nikolov e con un sinistro da pochi passi infila all'angolino. Ci si aspetta una reazione dal Lecce, ma è sempre l'Empoli a tenere la scena. Al 42' il primo tiro dei giallorossi, un sinistro di Henderson debole e impreciso che si spegne sul fondo. Brignoli chiude il tempo senza neanche una parata.

Rimonta - In avvio di ripresa arriva il raddoppio toscano: Bajrami dalla destra si "beve" Majer a velocità doppia, mette al centro un rasoterra velenoso su cui si avventa La Mantia che da pochi passi in scivolata mette in porta, senza esultare. Corini ricorre a un cambio triplo, inserisce Rodriguez Delgado, Bjorkengren e Listkowski per Majer, Nikolov e Henderson, tutti largamente insufficienti. Ma è ancora Empoli: Gabriel evita il tracollo e cambia la partita con un doppio intervento ravvicinato su Bajrami che divora il 3-0 da pochi passi. Lecce alle corde, Corini le prova tutte con Hjulmand e Gallo, all'esordio entrambi, che entrano molto bene. Mancosu e Stepinski lanciano qualche "squillo", male il polacco spalle alla porta vicino all'area piccola con una girata a lato, ma è il capitano a suonare la carica. Ottimo assist di Listkowski che trova il numero otto giallorosso all'ingresso dell'area: sinistro in diagonale che batte Brignoli sul secondo palo. E' il 34', la riapre il Lecce che generosamente arriva al pareggio proprio al 90': Mancosu ha una lucidità straordinaria nel servire sulla corsa Rodriguez Delgado che con un destro di prima intenzione, potente e veemente, regala un punto di grande morale al Lecce.

TABELLINO

LECCE - EMPOLI 2-2

Marcatori: Haas al 33' p.t., La Mantia al 2' s.t., Mancosu al 34' s.t., Rodriguez Delgado al 45' s.t.

Lecce (4-3-2-1): Gabriel; Adjapong, Pisacane, Lucioni, Zuta (dal 32' s.t. Gallo); Nikolov (dal 9' s.t. Bjorkengren), Tachtsidis (dal 23' s.t. Hjulmand), Majer (dal 9' s.t. Rodriguez Delgado); Henderson (dal 9' s.t. Listkowski), Mancosu; Stepinski. (Bleve, Vigorito, Meccariello, Paganini, Monterisi, Maselli, Dubickas). Allenatore Corini.

Empoli (4-3-1-2): Brignoli; Fiamozzi, Casale, Nikolaou, Parisi (dal 14' s.t. Terzic); Ricci, Stulac, Haas (dal 27' s.t. Zurkowski); Bajrami (dal 27' s.t. Moreo); La Mantia (dal 44' s.t. Matos), Mancuso (dal 45' s.t. Crociata). (Furlan, Olivieri, Sabelli, Damiani, Pirrello, Viti, Cambiasso). Allenatore Dionisi.

Arbitro: Pasqua di Tivoli (Grossi-Schirru, IV Ufficiale Marinelli).

Note: ammoniti Nikolov, Parisi, Tachtsidis, Haas, il Team Manager del Lecce Vino, Mancosu, Matos, angoli 2-9, recupero 0' p.t., 4' s.t.