Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

TEST PIROTECNICO: Lecce-Lecce "Primavera" finisce 5-4. La cronaca

Sabato 12 Gennaio 2019 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Singolare punteggio per una amichevole in famiglia.

Il Lecce di Liverani si impone "solo" 5-4 sulla "Primavera" di Siviglia, davvero bella da vedere per gli infreddoliti del "Via del Mare" che alle 15 hanno sfidato il vento gelido per assistere all'amichevole prevista dal tecnico del Lecce alla fine di questa settimana senza calcio ufficiale.

Esperimenti - Liverani ha mischiato le carte, senza schierare mai una formazione che si avvicinasse a quelle titolari dell'ultimo periodo. Nel primo tempo sono scesi in campo Petrarca tra i pali (dei baby), con Fiamozzi, Lucioni, Bovo e Marino in difesa, Tabanelli, Tachtsidis a comporre il centrocampo, con Haye dietro alle punte La Mantia e Palombi. La prima rete dell'anno solare, seppure non ufficiale, porta la firma di La Mantia che complessivamente mette a segno una doppietta, prima di testa e poi con un tocco sotto misura da solito "rapace" d'area. In mezzo una rete di Palombi e un'altra firmata dall'olandese Haye con una botta con il mancino dalla distanza.

Che bella "Primavera"! - Non sono da meno i baby, rinforzati dalle presenze di Bleve e Riccardi, che mettono a segno solo gol bellissimi. Nel primo tempo Vantaggiato accorcia le distanze con un destro che "gira" sotto l'incrocio dei pali, poi segna proprio Riccardi di tacco su calcio d'angolo (evidentemente il grave infortunio non ha fatto perdere il fiuto del gol al difensore centrale, autore lo scorso anno di due reti consecutive in campionato pesantissime sul cammino del Lecce verso il ritorno in B).

Secondo tempo - Nella ripresa Liverani cambia tutto: in campo ci sono Lepore, Meccariello, Cosenza e Calderoni in difesa, Armellino, Arrigoni e Petriccione in mezzo, con Mancosu alle spalle di Pettinari e Falco. Soprattutto l'ex Pescara è il più cercato dai compagni, ma il bomber è poco lucido al tiro. Precisione che non manca ai ragazzi di Siviglia: Lezzi si traveste da Mancosu e con un'altra rete-gioiello accorcia ancora le distanze. Poi il pari momentaneo di Felici che manda in estasi i suoi compagni di squadra, beffati nel finale da Pettinari che fissa il punteggio sul definitivo 5-4.