Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LIVERANI, FAME E SORPRESE: "un punto non bastava a Foggia. Vedrete cose nuove..."

Martedì 30 Ottobre 2018 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Alla vigilia di Lecce-Crotone abbiamo sentito Fabio Liverani: ecco la nostra intervista.

Avversario - "E' normale che quando ci sono degli impegni così ravvicinati risulta difficile preparare una gara. Il cambio in panchina rischia anche di far saltare tutto il nostro studio, ad oggi sono un avversario imprevedibile. Dobbiamo concentrarci proprio su questo, stare attenti e compatti, pensando a fare la nostra partita eliminando gli errori che ci hanno penalizzati a Foggia. Dobbiamo capire meglio i momenti, migliorare nella gestione di alcune fasi. Loro hanno una rosa importante, con dei giocatori che possono vantare un esperienza recente in A, c'è materiale tecnico e umano che lo scorso anno ha lottato sino alla fine per la permanenza. Quest'anno con Brescia e Salernitana sin qui avrebbero meritato di più".

Pericoli - "Stoian, Barberis, Budimir, ma non solo: ci sarà da stare molto attenti".

Rammarico - "Vorrei che fossimo noi ad approfittare dei momenti negativi degli altri, non viceversa. Giochiamo sempre per vincere, andare via con un punto non è mai il massimo. Con il Foggia abbiamo preso gol nel momento peggiore, ma abbiamo continuato a fare calcio, sfiorando la vittoria che magari sarebbe arrivata se non avessimo fatto degli errori".

Cambi e sorprese - "Cosenza è uno di quelli che sto valutando: Ciccio in questa partita con le sue qualità fisiche potrebbe essere utile contro un attacco possente. Ma domani potrebbero esserci altre sorprese importanti".