Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

STICCHI DAMIANI, da non perdere: "dalla Nord segnale di maturità. ORA RINFORZI"

Lunedì 23 Dicembre 2019 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - A poche ore dalla sconfitta casalinga maturata in maniera molto netta con il Bologna ecco il punto di riflessione del Presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani. Ecco la nostra intervista.

La Curva Nord - "Ripartiamo dal segnale di equilibrio e di maturità che ci ha dato il pubblico della Curva Nord: loro hanno dimostrato che stiamo facendo qualcosa di straordinario in questa Serie A, per il resto siamo arrivati a questo impegno con il Bologna davvero spremuti al massimo. Sempre gli stessi hanno tirato la carretta, il gruppo ha fatto il massimo senza particolari alternative per l'allenatore. Ci sono elementi andati in campo con delle infiltrazioni pur di giocare".

Differenze - "Il Bologna ha fatto una buona partita senza strafare, si sono viste tutte le differenze di investimenti esistenti tra loro e noi. Per essere vicini a queste squadre in classifica possiamo ritenerci contenti del lavoro sin qui svolto, ma ovviamente possiamo e dobbiamo fare molto di più".

Investimenti sul mercato - "Non pensiamo a un mercato che ci rivoluzioni, se ci possiamo salvare lo faremo con i valori di un gruppo che ci ha portato sino a qui e con un allenatore straordinario. Certamente va integrato, abbiamo pochissime alternative sia per colpa di alcuni acquisti che non hanno reso per quel che ci aspettavamo che per alcuni infortuni troppo frequenti. Ci ritroviamo a dover fare uno sforzo, ma non ci tireremo indietro. Guarderemo i numeri e vogliamo che restino al loro posto, in regola, ma faremo comunque uno sforzo".